L' Orso Marsicano e
il Lupo Italiano.

  1. La presenza del Lupo nell'Appenino.

Maggiori informazioni sull' Etologia.

Lupo Italiano (Italian Wolf)

Il Lupo Italiano (italian wolf) sull' Appennino e le Alpi

Origini del Lupo in Italia.

Il Lupo in Italia

Il Lupo italiano era stato in passato ascritto alla sottospecie italicus, ma recenti indagini genetiche hanno smentito la validità di tale sottospecie. Lupo e cane (Canis lupus familiaris) appartengono alla stessa specie polimorfica e sono quindi tra loro interfecondi.
I ritrovamenti paleontologici permettono di ricondurre l’origine del Lupo al Pleistocene medio. La specie si è evoluta probabilmente nell’Europa centro-settentrionale, diffondendosi successivamente in tutto l’emisfero settentrionale fino a raggiungere il nord America. Fino al secolo scorso la popolazione italiana risultava in continuità con le altre popolazioni europee; l’attuale isolamento geografico e genetico che caratterizza la residua popolazione italiana è quindi recentissimo e, insieme alla straordinaria mobilità che caratterizza questo carnivoro, è all’origine del ridotto differenziamento genetico che è stato rilevato nel lupo italiano e quelli dell’Europa centro-orientale.

Distribuzione Geografica del Lupo in Italia sugli Appennini

Distribuzione geografica del Lupo in Italia.

Il Lupo è uno dei mammiferi selvatici con la distribuzione geografica più estesa. L’areale originario, infatti, interessava gran parte dell’emisfero settentrionale e comprendeva l’intero continente nord-americano ed eurasiatico. In seguito alla persecuzione operata dall’uomo, ha progressivamente ridotto il suo areale, fino a risultare estinto, nel secolo scorso, da tutta l’Europa centrale e settentrionale.

Un quadro articolato e completo della evoluzione del popolamento di lupo in Italia è quello presentato nella relazione introduttiva "Evoluzione della popolazione di lupo in Italia dal 1900 ad oggi" al Convegno di Sanremo (30 novembre 2000, "Grandi carnivori e attività umane: come gestire i conflitti") i cui Atti sono in pubblicazione a cura dell'E.N.P.A.

Status e Conservazione del Lupo in Italia.

Nonostante il numero di lupi in Italia abbia mostrato negli ultimi decenni un costante e progressivo aumento, la specie resta minacciata per la limitata consistenza complessiva della popolazione presente nelle montagne dell' Italia, che è stimata in 400-500 individui. Il principale fattore di minaccia è rappresentato dalla persecuzione diretta operata dall’uomo.
Attualmente si stima che 50-70 lupi vengano uccisi illegalmente ogni anno, con un impatto sulla popolazione superiore al 10%.

Ecologica e etologia del Lupo.

Il Lupo è una specie particolarmente adattabile, come risulta evidente dalla sua amplissima distribuzione geografica; frequenta quasi tutti gli habitat dell’emisfero settentrionale, con le uniche eccezioni dei deserti aridi e dei picchi montuosi più elevati. In Italia le zone montane densamente forestate rappresentano un ambiente di particolare importanza, soprattutto in relazione alla ridotta presenza umana in tale habitat.

L’adattabilità del Lupo è anche legata al carattere opportunistico della sua dieta; questo carnivoro infatti, oltre a predare mammiferi selvatici e domestici di dimensioni molto variabili, si ciba di carcasse, rifiuti, e limitate quantità di frutta. Questo predatore è caratterizzato da bassissime densità, determinate dall’organizzazione sociale: vive in piccoli gruppi familiari, di solito formati da una coppia di adulti con la prole, all’interno di un territorio che viene difeso dai conspecifici. Le limitate dimensioni dei gruppi (2-7 individui) e le amplissime dimensioni dei territori determinano densità medie di 1-3,5 individui/100 Km2.

Tratto da "Iconografia dei mammiferi italiani (Ministero dell' Ambiente)".

Collocazione giuridica della razza del Lupo Italiano.

Non si può ignorare che il Lupo Italiano è la razza canina meglio definita geneticamente, essa è stata infatti la prima in Italia per cui è stato possibile, in collaborazione con l’Istituto per la Difesa e la Valorizzazione del Germoplasma Animale di Milano (Consiglio Nazionale delle Ricerche), verificare le parentele mediante l’esame del DNA.

Esso è protetto da una normativa di Stato che, per motivi di conservazione genetica, ne vieta la commercializzazione e la riproduzione al di fuori dell’Ente per la Tutela del Lupo Italiano ETLI: in presenza di serie motivazioni esso può essere affidato in base al Protocollo Ufficiale e sotto il controllo dell’ETLI.

Gli impieghi prevalenti del Lupo Italiano sono il soccorso, ricerca di persone disperse in superficie, sotto macerie o valanghe, ricerca di animali feriti o dispersi, antibracconaggio, quindi protezione civile e ambientale, ausiliare delle Forze dell’Ordine e, naturalmente, ogni altro compito di interesse sociale, dalla pet therapy allo sport.

Altre informazioni sul Lupo "Canis lupus (Linnaeus, 1758)" presente in Italia.

  1. Il Lupo Italiano nell'Appennino Laziale/Abruzzese.

Notizie sul Lupo Italiano:



  • Sotto le stelle dei cinema con i bambini
    La Repubblica
    Giovedì 24 luglio sarà la volta dell'animazione giapponese con Wolf Children di Mamoru Hosoda, una favola sulla fusione con il mondo animale (due bambini Ame e Yuki discendono dall'unione della loro madre con un uomo lupo. In Giappone il lupo è ...




  • I lupi di Chernobyl: come la natura riprende il potere in assenza ...
    greenMe.it
    Ieri camminando tra i monti dell' Appennino Modenese ho incontrato le tracce dei lupi che sono sempre più numerosi nel nostro territorio. Mi fa davvero piacere, perché da sempre questi animali, sono stati perseguitati per la concorrenza che fanno ai ...

    altro »



  • Rezzoaglio, lupi attaccano un gregge di pecore
    Il Secolo XIX
    È accaduto a Villanoce, nel comune di Rezzoaglio, in quella val d'Aveto dove da mesi si susseguono gli avvistamenti del mammifero. I lupi, come hanno dimostrato i monitoraggi messi in atto dai vari enti parco e dalla Regione, sono sempre più presenti ...

    altro »



  • ?The Promise?, storia di un lupo
    Corriere della Sera
    Il premio Oscar Gabriele Salvatores ci porta 22 mila anni indietro, mettendoci in una macchina del tempo che ha come protagonista un mammifero che fa parte da sempre del nostro immaginario: il lupo. Salvatores ha infatti appena finito di girare un ...




  • GreenStyle

    Cani e lupi parlano attraverso gli occhi
    GreenStyle
    ... che vive in America centrale e meridionale. Una leggera differenza tra gruppo A e B è riscontrabile nella colorazione dell'iride: negli animali da branco appare leggermente più chiara rispetto a quelli solitari. Essendo mammiferi sociali, come il ...




  • Il clima pazzo porta un' invasione di tarantole negli Urali
    La Voce della Russia
    I ragni-lupo come sono anche chiamati questi insetti, hanno letteralmente invaso i giardini di frutticoltori. Di giorno gli aggressori si ... Ciò non riguarda soltanto i ragni, ma anche pesci, uccelli e perfino piccoli mammiferi. Per centinaia di ...




  • Wired.it

    Fine di un sogno: il dna conferma che Yeti e Bigfoot non sono mai ...
    Wired.it
    Un'analisi genetica condotta da un gruppo internazionale di scienziati e pubblicata ieri ha rivelato che i ciuffi di peli attribuiti al primate noto come Bigfoot o Yeti provengono in realtà da comuni mammiferi come cani, cavalli, orsi, lupi, procioni ...
    Svelato dalle analisi del DNA il mistero di Bigfoot e YetiItalnews

    tutte le notizie (2) »



  • Croazia: gli orsi, la caccia, l'Europa
    Osservatorio Balcani e Caucaso
    Forse perché la loro imponenza viene associata a un possibile rischio per il bestiame o l'agricoltura, o forse perché questi enormi mammiferi terrestri sono stati rappresentati spesso, nella maggior parte delle opere cinematografiche, quali ...

    altro »



  • MNews.IT

    Il convegno di Bagaladi:Attenti al luipo, ma non è quello di ...
    MNews.IT
    Il lupo è un carnivoro specializzato nella predazione di grossi erbivori selvatici, ma può includere nella propria dieta all'occorrenza anche mammiferi di piccole dimensioni, frutti, carcasse, animali domestici e rifiuti di origine umana .Il lupo in ...




  • Parchi della Valle d'Aosta, il trionfo della Natura
    ANSA Valle d'Aosta
    ... ai più impegnativi a secondo delle quote e delle zone, e dove tra boschi di abeti rossi e larici, pascoli alpini, rocce e ghiacciai, è facile incontrare una ricca fauna: stambecchi, camosci, caprioli, oltre a volpi, ermellini, lupi, almeno 40 ...

    altro »



[Contatti con i gestori di www.italianwolf.it.] - [Link Animali]